35

Uno degli aspetti noti che caratterizza l’ambito delle arti è la molteplicità delle pratiche e delle poetiche che contribuiscono ad abbozzarne la fisionomia. Esiste tuttavia un frangente, nell’itinerario che va dall’esperienza di chi crea a quella di chi fruisce, in cui le pratiche artistiche appaiono accomunate se non nella sostanza, nei formati attraverso i quali di esse si narra o le si spiega.

Soggetto è un’occasione di studio condivisa attraverso incontri di una o due giornate. Lo scopo è favorire la riflessione in merito all’influenza che le modalità di presentazione standardizzate esercitano sui processi di elaborazione e identificazione della pratica e della ricerca artistica. A partire dall’analisi di alcune parole, di formulari e fogli d’istruzione sviluppati da enti e istituzioni, indagheremo le fasi che accompagnano la preparazione di un portfolio e le dinamiche che contribuiscono a trasformare la pratica in discorso.
Ci interrogheremo sulla traducibilità del pensiero artistico; sul suo essere soggetto a inflessioni più o meno strutturanti; sulla possibilità di rendere operative modalità di azione e fruizione che pur confermando una coerenza artistica intrinseca, si rivelano incompatibili rispetto alle condizioni di comunicazione dominanti.

 

@ Serre dei Giardini Margherita, Bologna 6/2018

 

@ Riu – Rimini 11/2018