On Theme

8 . 3 . 2018
via del Serraglio 22, Cesena
On Theme
installazione sonora ed esecuzione dal vivo
di Clio Casadei
con Enrico Malatesta e Glauco Salvo
in collaborazione con MU e Teatro Comandini

21 . 10 . 2017
via Angiolo Maffucci 26, Milano
On Theme
installazione sonora ed esecuzione dal vivo
di Clio Casadei
in collaborazione con Attila Faravelli,
Gaia Martino e Frequente
Foto di Giuseppe Cutrì

4 – 5 . 6 . 2016
Helena van Doeverenplantsoen, Den Haag, NL
On Theme
installazione sonora
di Clio Casadei

[…] On Theme is a polyphony obtained by interviewing dialogs, hypothesis, anecdotes, rhymes, pre-recorded sound textures and field recordings. It is a hybrid shape and it modifies according to the specific characteristic of the context in which it is amplified. The version performed at Standards was a reduction from the original script that is part of Atlas. During the residency, Frequente’s studio become a temporary control room where voices, sounds and actions were performed live by me and my collaborators – with an improvised group of enthusiast participants – while the result of this interaction was amplified in Standards‘ central room, where the visitors were free to walk, sit or lay down.

On Theme, ovvero Sul tema, è una polifonia ottenuta dall’intreccio tra dialoghi, ipotesi, aneddoti, rime e suoni di vario genere; un monologo a più voci nato dall’indagine in merito a certe inflessioni retoriche che distinguono, o accomunano, discorso soggettivo e discorso ‘accademico’. Al margine tra lettura ad alta voce, esposizione teorica e radiodramma, On Theme è una composizione la cui struttura sonora varia a seconda delle condizioni di
 trasmissione, del contributo delle persone che partecipano alla sonorizzazione del testo e del luogo entro il quale la composizione viene amplificata. La versione di On Theme proposta da Standards è una riduzione del testo originale scritto in inglese e contenuto nel libro Atlas.

[…] Il discorso si compie attraverso formulazioni linguistiche meticce ed irreversibili. Ho ritenuto necessario mantenere la struttura del discorso così come l’ho formulata e trascritta in quel preciso momento ed in quel preciso luogo, impiegando in alcuni casi gli stessi schemi sintattici di cui mi servo parlando in italiano. […]

Al margine tra lettura ad alta voce, esposizione teorica e radiodramma, On Theme è una composizione la cui struttura sonora varia a seconda delle condizioni di trasmissione e del luogo entro il quale viene amplificata. Lo studio di Frequente è diventato una regia temporanea dove voci, suoni e azioni agite dall’artista, in diretta, vengono amplificate nella sala centrale di Standards.

[…] she focuses on the questionable connections between subjective discourse, academy and education. How does the academic environment affect the artistic practice? How important is to define a specific theme and what’s the role of the language? The material of her research flows into On Theme, a script where fake and real interviews, anecdotes, fiction and theoretical explanations are weaved together in a monologue for more than one voice. The sonic version of the script is an hybrid elaboration in between a radio drama and a lecture. While some excerpts can be listened in headphones, the environment is immersed in a sonic texture that creates the background for a dilated temporal dimension. A notational system created by the artist – Decagramma – base the duration of the piece on the pronunciation of the words, and it documents the transposition from the written form to the sonic form.

Atlas

Un portfolio è un edificio semantico costruito e distrutto all’occorrenza;
una struttura il cui concepimento e fattura riflettono aspettative e necessità che mutano nel tempo, situate tra il soggetto e il contesto entro il quale agisce. Atlas nasce dal considerare il formato portfolio e le strategie discorsive a esso connesse come materiali di lavoro e d’indagine. Atlas è una collezione di testi e materiali visivi che sintentizzano un percorso di ricerca sviluppato nell’arco di dieci anni. Prodotto in copia unica, o in edizioni limitate realizzate in occasione di collaborazioni specifiche, Atlas è un libro che muta nel tempo e ogni copia è la versione aggiornata dell’attività compiuta sino al momento della stampa. Strumento di indagine e forma ibrida; crogiolo di registri retorici, monologhi e dialoghi più o meno fittizi, Atlas è un esercizio di composizione che trae ispirazione dai libri-gioco; un edificio la cui struttura riflette l’elaborazione di strategie narrative che aggirano i parametri descrittivi convenzionali,indagando all’infinito le possibilità della forma portfolio. La presentazione del lavoro avviene in Atlas attraverso l’intreccio di teorie e aneddoti, narrazioni tessute a partire dalla necessità dell’autrice di non separare la spiegazione della ricerca dalla ricerca stessa; dal desiderio di trasformare il processo di comunicazione e promozione dell’esperienza artistica in un materiale di lavoro soggetto al divenire dell’esperienza.

A portfolio is a semantic edifice which is built and destroyed according to expectations and needs. It is a structure in between the subject and the relative operational context.
It reveals strategies to rethink, reduce or enlarge the distance between research, production processes and the communication about them. Atlas is the result of an ongoing investigation about it. Atlas is a collection of texts and visual materials that synthesizes the research I developed over the past decade. Produced in a unique copy, or in limited editions made as result of specific collaborations, Atlas is a book that changes over time: each copy represents, at the time of the printing phase, the updated status of my practice. Atlas is an exercise of composition that draws inspiration from game-books. It is a survey tool with a hybrid form; a crucible of rhetorical registers, monologues and more or less fictional dialogues. It is like a building, whose structure reflects the elaboration of narrative strategies that overwhelm the conventional descriptive parameters, investigating the possibilities of the portfolio form.
Inside Atlas, practice emerges through the interweaving of theories and anecdotes. Narratives are woven following the need not to separate the explanation of the research from the research itself, while the process of communication and promotion of artistic practice become a work material influenced by the flux of the experience.

Atlas 2007 – 2016
€ 20 + iva / VAT + spese di spedizione / shipping fees

edizione limitata, 100 copie
21 x 15 cm, 221pp. – italiano, inglese – Boîte Editions
-
limited edition, 100 copies

limited edition, 100 copies
21 x 15 cm, 221pp. – Italian, English – Boîte Editions

 

Atlas
€ 100 + iva / VAT + spese di spedizione / shipping fees

copia unica su richiesta
21 x 15 cm, 375pp. – italiano, inglese
puo’ essere visionata e consultata su appuntamento presso
Choisi Bookshop, via Pelli 13, Lugano
e in altre città, su richiesta, scrivendo a boite@boiteonline.org

unique edition, on request
21 x 15 cm, 375pp. dust jacket – Italian, English
can be viewed and consulted by appointment at
Choisi Bookshop, via Pelli 13 – Lugano
and in other cities, on request, writing to boite@boiteonline.org

 

Press
Clio Casadei / Giulia Gelmini – madeinmindmagazine
Giulia Brivio / Clio Casadei / Gaia Martino – boîte#18

26 . 9 . 2017
Atlas presentazione
via Angiolo Maffucci 26, Milano
in collaborazione con Standards

15 . 1 – 27 . 2 . 2016
Atlas installazione e archiviazione
Via Giovanni Pascoli 3, Santarcangelo di Romagna
in collaborazione con Biblioteca Comunale

24 . 9 – 19 . 10 . 2015
Atlas installazione e archiviazione
Prinsessegracht 4, 2514 AN, Den Haag
in collaborazione con Kabk Library

Tu nello spazio sei il parametro, il limite massimo, la fine della mia corsa

Tu nello spazio sei il parametro, il limite massimo, la fine della mia corsa è un audiolibro composto di 114 pagine e di una traccia sonora di 12′. Realizzato in edizione limitata di 20 copie a maggio 2012 è attualmente esaurito.

Tu nello spazio sei il parametro, il limite massimo, la fine della mia corsa is an audiobook, 114 pages and a 12′ soundtrack. Self-produced in a limited edition of 20 copies and self-distributed in May 2012, this audiobook is currently out of stock.

8 – 12 . 9 . 2012 Lakeside Center, Nottingham UK
13 – 22 . 7 . 2012 Festival dei Teatri, Santarcangelo di Romagna IT
5 . 6 – 2 . 9 . 2012 Mole Vanvitelliana, Ancona IT